sabato 31 agosto 2013

I miei Cartamodelli: nuova rivista di cucito in edicola!

Ciao carissime,
Prima di qualsiasi altra cosa grazie davvero a tutte per i complimenti e l'incoraggiamento che mi avete dato con i commenti all'ultimo post: siete davvero speciali, fate bene al cuore!

Oggi vi parlo di una nuova rivista per sarte che ho trovato ieri in edicola.

Si tratta de "I miei cartamodelli", ovvero la versione italiana della rivista spagnola "Patrones", di cui sul forum ho sempre sentito dire meraviglie! Per questo siamo tutte molto contente che questa rivista sia finalmente uscita anche in Italia!

La rivista costa € 4,90, quindi non si discosta dagli altri mensili del settore.
Questa la copertina del primo numero:


I modelli presentati sono classici, sportivi, sbarazzini e attuali, ci sono tre look completi per i bimbi e una camicia e un giaccone destinati alle taglie forti: mi piacciono particolarmente i modelli proposti nella prima e nella terza fila di foto!


Potete trovare esempi di look completi, come in questo caso: cucendo camicia, pantalone e giacca potrete ricreare l'intero look


Mi piace anche il fatto che molti modelli siano fotografati nei dettagli, così quello che non appare nella foto principale o nel disegno tecnico compare invece in una seconda foto: qui per esempio l'accento è posto sui dettagli del polsino della camicia e della manica della giacca


In questa foto potete vedere come questa casacca, pur nella sua semplicità, risulti elegante grazie al dettaglio del pizzo sul collo. Inoltre potete vedere come vestono i pantaloni grazie al motivo di pieghe sciolte sul davanti e potete osservare il particolare delle tasche, sia inserite che applicate


Qui ancora il particolare delle ruches intorno al collo della blusa e del cinturino con passanti e della patta nonché delle tasche per quel che riguarda la gonna:


Ancora rifinitura della scollatura, piegoline e pinces dietro per un'altra delle bluse proposte:


Il foglio dei tracciati è, a mio avviso, fatto molto bene: i fogli sono grandi, vengono proposti cinque modelli per foglio disegnati con colori diversi. In cima a ogni foglio trovate una legenda in cui per ogni colore è indicato il numero del modello, così che lo possiate trovare sia sulla foto che nelle pagine delle spiegazioni e il numero dei pezzi che compongono il modello.
Lo so, visto in piccolo sembra una carta nautica con tutte le rotte tracciate ma vi assicuro che invece è molto chiaro e comprensibilissimo!


Infine le taglie: finalmente taglie per noi donne mediterranee col fisico a clessidra! I modelli sono proposti sul foglio tracciati in tre taglie: 40, 44 e 48. Per le taglie 42 e 46 bisogna disegnare una linea intermedia tra quella tracciata per le taglie immediatamente precedente e successiva (esempio: per la taglia 42 disegnare una linea intermedia tra quelle della taglia 40 e 44).
Le taglie forti vanno dalla 50 alla 58. Anche in questo caso la 52 e la 56 dovranno essere disegnate dall'interessata.


All'interno della rivista troverete le istruzioni su come prendere le misure e un dizionario visuale dei termini usati in sartoria: in questo numero per esempio si spiega cos'è un collo con solino e di quali parti si compone, i vari tipi di tasche o di pieghe, il tutto accompagnato dalle relative illustrazioni.

Particolari di non poco conto sono le dimensioni della rivista e la grammatura della carta: la rivista è più grande e la carta più consistente rispetto a quella di altre riviste appartenenti alla stessa categoria e questo la rende particolarmente piacevole da sfogliare.

Ora veniamo alle note dolenti: secondo me la rivista è pensata per chi comunque ha già delle basi di cucito.
Non esiste una scuola di cucito che spieghi ad esempio come inserire una zip o come fare una tasca profilata (questo in Burda lo trovate sempre, su La mia Boutique trovate addirittura di più).
Non c'è un modello spiegato passo passo con illustrazioni (anche questo lo trovate sempre in Burda, ne La mia Boutique invece manca).
Non esiste una legenda che vi dica quali sono i capi più semplici o più difficili da realizzare: è vero, si specifica da quanti pezzi è composto il capo ma non è detto che un capo che si compone di pochi pezzi sia più semplice se poi i pezzi vanno prima lavorati, per esempio per ottenere delle pieghe o un drappeggio, e se il tessuto da utilizzare per la riuscita del modello è per sua natura più complesso da maneggiare.

Non voglio però che questo vi faccia desistere dall'acquistare la rivista se siete interessate: ricordate che in questo blog, nei blog di altre amiche che amano il cucito e nel forum let's sew trovate sempre qualcuna di noi che sarà felice di darvi una mano!

Un bacio e a presto,



P.S.: che ne dite della nuova firma? Ci prendiamo il tempo per abituarci al cambiamento, poi passerò a Piera... e basta!

giovedì 29 agosto 2013

Piccoli cambiamenti - Little changes

ENGLISH VERSION  HERE

Ciao,
Oggi ho deciso di apportare un piccolo grande cambiamento al mio profilo pubblico su Blogger e su Google+: ho cambiato la foto con una mia vera foto e ho inserito il mio vero nome.


Mi scrivete in tante, e qualcuna chiede consigli di cucito o su come sviluppare un cartamodello, trovo sia bello farmi conoscere per quella che sono veramente.
Su facebook non ho ancora voglia si uscire allo scoperto, troppi colleghi che gironzolano e taggano e invitano gli amici degli amici: si dovesse mai spargere la voce che penso al cucito anziché al lavoro... Perché confesso, mai ho studiato come realizzare un drappeggio per un abito mentre istruivo una pratica ;>) Pinocchio io!!!
Qui invece siamo noi e sappiamo cosa facciamo e perché siamo su Blogger!
Così eccomi qui, questa è Piera, ovvero ClaraBelle sul blog!

Un bacione e a presto,


P.S.: Oddio, e adesso come mi firmo?!?!?! ^_^


ENGLISH VERSION  HERE

Ciao,
Today I decided to make a little big change in my public profile on Blogger and on Google+: I changed my immage with my real photo and I entered my real name.




martedì 27 agosto 2013

Abilmente Pin Contest

Ciao,
Non l'ho mai detto apertamente ma dovete sapere che non mi perdo nemmeno un numero della rivista Burda Style.
Così, quando sul numero di Settembre ho letto le anticipazioni sull'iniziativa "Abilmente Pin Contest", aperto a tutte le blogger creative, ho cerchiato la data 26 Agosto sull'agenda!
E' da questa mattina che, compatibilmente con gli impegni di famiglia, clicco sul sito ufficiale di "Abilmente" in attesa della pubblicazione del post che dichiara aperti i giochi e finalmente ci siamo, che inizino le danze!


Mi rendo conto che solo pochi giorni fa ho dichiarato che non sarei potuta andare a Vicenza: in realtà mi sono rimasti solo tre giorni di ferie e, con un bambino di sei anni, cerco di conservarli per gli imprevisti... Diciamo che la vincita di uno di questi splendidi premi sarebbe un piacevolissimo imprevisto, finalmente quell'opportunità a cui "non potrei proprio dire di no" che mi permetterebbe di ritagliarmi un giorno tutto per me!!!

Allora, io vorrei partecipare con questi tre progetti:

Bikini

Abito con scollatura annodata

Scaldacollo tecnica forcella

Aspetto solo l'invito a "pinnare" nelle "boards" dedicate!

E voi che farete, parteciperete? Sono curiosa di vedere i vostri progetti!

Ah, dimenticavo la cosa più importante, il link al regolamento del concorso!

Un bacione,


venerdì 23 agosto 2013

Cartamodello gratuito Burda - Burda free pattern

ENGLISH VERSION  HERE

Ciao,
Un post veloce per comunicarvi che fino al 16 Ottobre sul sito ufficiale della rivista Burda, nell'ambito dell'evento "Creatività in tasca" legato alla fiera "Abilmente" di Vicenza, è possibile scaricare gratuitamente e senza effettuare registrazioni il cartamodello di questo abito:

Foto dal sito ufficiale Burda

Quelle di voi che avranno la fortuna di poter visitare la fiera Abilmente di Vicenza, potranno partecipare a un laboratorio per personalizzare una delle tasche dell'abito con ricami realizzati con le macchine Bernina e i filati Coats Cucirini.
Per chi invece, come me :-( non potrà presenziare, rimarrà la soddisfazione di aver realizzato un bel capo per il prossimo inverno!!!
Maggiori informazioni sul sito ufficiale Burda e sulla rivista Burda Style - Settembre 2013 - in edicola in questi giorni!

Un bacio e a presto,



ENGLISH VERSION  HERE

Hi
A post to let you know that till October 16th, this dress pattern will be downloadable on Burda italian Website

From Burda Italian Website


domenica 4 agosto 2013

Tutorial bikini parte seconda: il reggiseno! - Bikini tutorial second step: bra!

ENGLISH VERSION  HERE

Ciao,
Oggi completeremo il nostro bikini, vi darò le istruzioni necessarie per cucire il reggiseno.


Ecco come sempre un riassunto delle puntate precedenti:

Qui le istruzioni per costruire il cartamodello del reggiseno;
Qui le istruzioni per costruire il cartamodello dello slip;
Qui le istruzioni per il taglio dei tessuti.

Qui le istruzioni per cucire lo slip;

Prima di proseguire vi prego di leggere le istruzioni per cucire gli slip: in questo tutorial non ci soffermeremo su come cucire gli elastici, argomento già trattato nel post di cui sopra ma ci concentreremo sulla costruzione del reggiseno.
Per prima cosa dobbiamo cucire le pinces sia sul tessuto principale che su quello che sarà l'altro lato del bikini: per non imbastire io inserisco uno spillo in modo da far combaciare i due vertici alla base della pinces e definire la mediana della pinces stessa:


Partendo dal vertice spillo tutta la pinces:


Vi metto un'altra foto: dovete assicurarvi che i segni alla base della pinces siano fermati con gli spilli in modo da combaciare perfettamente:


Cucio le pinces partendo dalla base e proseguendo verso il vertice. In questa foto potete vedere le pinces cucite. Ho rifilato il tessuto in eccedenza per un maggior confort quando indosserò il costume:


Sovrappongo i triangoli componenti il reggiseno mettendo i tessuti dritto contro dritto. Con un punto zig zag elastico cucirò il lato superiore e quello inferiore dei triangoli - sì, mi rendo conto di quanto suoni strano parlare di lato superiore del triangolo:-) -, lasciando sul lato lungo un'apertura di 2,5 cm per risvoltare. Come per gli slip ho usato un punto zig zag elastico lunghezza 1, larghezza 2,5


In questa foto potete vedere come ho posizionato le pinces, una verso il centro e l'altra verso il lato, sempre per un maggior confort quando indosserò il costume:


Come per gli slip segno quattro punti a 1,5 cm di distanza dalle cuciture superiore e inferiore: saranno i punti in cui le cuciture laterali si dovranno fermare in modo da lasciare spazio per far passare i laccetti:


Ecco i due triangoli componenti il reggiseno cuciti: potete vedere come gli elastici si fermano a 1,5 cm dalle cuciture superiore e inferiore


Rivoltate i triangoli al dritto attraverso l'apertura lasciata sul lato inferiore e chiudete l'apertura con punti nascosti. Usando il punto zigzag elastico, lunghezza 1 larghezza 2,5, fate una cucitura a 1.5 cm dalla base dei triangoli e parallela alla base stessa per creare un coulisse in cui farete passare con un passanastri la striscia lunga 120 cm (ricordate, l'abbiamo cucita nel post sugli slip). Questo vi permetterà di annodare il reggiseno sotto il seno. Prendete la seconda striscia lunga 150 cm, tagliatela a metà e con un passanastri fate passare ciascuno dei due laccetti ottenuti nell'apertura al vertice dei triangoli; fermate con un nodo o una perlina in tinta. Anche il reggiseno è terminato!


Come sempre potete contattarmi via e-mail se avete bisogno di consulenza. Se realizzerete il bikini mi piacerebbe vedere le foto, potete inviarmele sempre via e-mail.
Se realizzerete il bikini e scriverete un post al riguardo per favore linkate a questo post per il tutorial.
Infine un ringraziamento e un bacione a Rò: senza di lei non avrei mai nemmeno immaginato di poter realizzare un bikini con la macchina da cucire!

Vi ringrazio per avermi seguito fin qui e vi lascio il link al blog di Ieza che ha postato un tutorial per realizzare un bikini con la taglia e cuci.

Un bacione e a presto,



ENGLISH VERSION  HERE


Hi,
Today we will complete our bikini and I'll give you all the instructions to sew the bra.


As always, a summary of previous posts:

Here the instructions to draw the bra pattern;
Here the instructions to draw the briefs pattern;
Here the instructions for cutting fabrics.
Here the directions to sew the briefs;


sabato 3 agosto 2013

Tutorial Bikini parte prima: lo slip! - Bikini tutorial first step: briefs!

ENGLISH VERSION  HERE

Ciao,
Oggi un lunghissimo post con tutti i passaggi per cucire il bikini:



Lo faremo double face, così avrete due diversi costumi in uno.
In questo primo post troverete tutti i passaggi per cucire lo slip, in serata preparerò un secondo post, che troverete domani, relativo al reggiseno.

Ecco un riepilogo delle puntate precedenti:

Qui le istruzioni per costruire il cartamodello del reggiseno;
Qui le istruzioni per costruire il cartamodello dello slip;
Qui le istruzioni per il taglio dei tessuti.

Cominciamo, avrete bisogno di:

Aghi per tessuti stretch
Filo in tinta in polyestere
Elastico largo 6 mm (meglio se trovate l'elastico per costumi o elastico para ma si può tranquillamente usare anche l'elastico classico)
Piedino per elastici (opzionale)
Attrezzo per risvoltare i tubolari
Passanastri o spilla da balia

Prima di iniziare a cucire cambiate l'ago della macchina: per questi tessuti sono consigliati aghi per tessuti stretch possibilmente nuovi. Procuratevi inoltre un filo in tinta che sia in polyestere.
E' consigliato, ma non indispensabile, l'apposito piedino per elastici, che ne facilita molto l'applicazione. Per chi non ha il piedino metterò il link a un video su YouTube alla fine del post
Un ultimo consiglio: leggete bene tutti i passaggi prima di cominciare in modo da avere una visione completa del procedimento.

Prendete i tessuti che avete tagliato per lo slip, posizionate il tessuto principale dritto contro dritto e cucite il cavallo: io ho impostato un punto zig-zag elastico, lunghezza punto 1, larghezza 2,5


Allo stesso modo cucite l'altro tessuto, che da ora in avanti chiamerò fodera per comodità, lasciando però un'apertura di circa 2,5 cm per rivoltare lo slip una volta concluso:


Aprite i due slip e posizionateli uno sopra l'altro, dritto con dritto come nella foto. Cucite i quattro fianchi (segno rosso) sempre con punto zig zag elastico lunghezza 1 larghezza 2,5:


Con un righello segnate sulla fodera dei punti a 1,5 cm dalla cucitura dei fianchi: dovete segnarne quattro sul davanti e quattro sul dietro dello slip, questo perché lasceremo uno spazio privo di cuciture per permettere il passaggio dei laccetti; questi quattro punti vi serviranno a sapere dove dovrete iniziare e terminare le cuciture:

L'elastico andrà applicato in vita e lungo il giro gamba: io ho preferito imbastire le cuciture prima di applicare l'elastico in modo da non dovermi preoccupare di altro se non di guidare correttamente la stoffa sotto il piedino. In questa foto vedete le cucitura definitiva del fianco a zig zag e l'imbastitura che si ferma a 1,5 cm dalla cucitura stessa:


Il piedino per elastici della Pfaff si presenta così:

Con la rotellina evidenziata regolate il piedino secondo la larghezza dell'elastico che usate: questo fa sì che sia il piedino stesso a guidare l'elastico in posizione, voi non dovrete preoccuparvi di tenerlo dritto rispetto alla cucitura che state facendo. L'altra rotella su cui ho il pollice (ciao pollice!) serve per regolare la tensione dell'elastico: più alto è il valore più l'elastico sarà teso, più il tessuto sarà arricciato:


Infilo l'elastico nell'apposita scanalatura:


Mi accerto che il piedino sia chiuso correttamente:


Essendo anche per me la prima volta ho cucito come prima cosa i laccetti: ho tagliato due strisce di tessuto lunghe 150 cm e larghe 4 cm e una striscia lunga 120 cm e larga 4 cm. Le ho piegate a metà col dritto all'interno in modo da avere due strisce da 150 x 2 cm e una da 120 x 2 cm. Anche in questo caso ho preferito prima imbastire. Come vedete nella foto il piedino si allarga verso il centro impedendovi la visuale ma se prendete come riferimento uno degli angoli davanti del piedino e tenete il tessuto sempre alla stessa distanza rispetto all'angolo di riferimento non avrete problemi. Ho impostato sempre il punto zig zag elastico lunghezza 2 e larghezza 4, il valore della rotella del piedino per elastici sul 3 e ho cucito l'elastico a 0,5 cm dal bordo:


Ecco una foto del laccetto come si presenta dopo aver cucito l'elastico:


Ho tagliato il tessuto in eccesso e con l'apposito attrezzo ho risvoltato il tutto al dritto: il laccetto è pronto! Fate lo stesso con gli altri due laccetti:


Ora siamo allenate per cucire l'elastico sugli slip: vita davanti, vita dietro e giro gamba destra e sinistra iniziando e terminando le cuciture a 1,5 cm dalle cuciture dei fianchi. L'impostazione per il punto zig zag elastico è lunghezza 2 larghezza 3,5, la rotella del piedino per elastici è impostata su 3,5. Mi sono aiutata mettendo degli spilli a inizio e fine cuciture per rispettare la distanza di 1,5 cm dalla cucitura dei fianchi:


Prende forma vero? Ci siamo quasi! Ricordate l'apertura che avevamo lasciato nella fodera? Risvoltiamo da lì il costume al dritto:


Fatto! Ricordiamo di chiudere l'apertura nella fodera con punti nascosti!


Prendiamo uno dei laccetti lunghi 150 cm, tagliamolo a metà e con un passanastri o una spilla da balia infiliamolo nelle aperture che avevamo lasciato sui fianchi, dal basso verso l'alto davanti e dall'alto verso il basso dietro:


Facciamo lo stesso sull'altro fianco, due bei fiocchetti e lo slip è finito!


E ora il link per chi non ha il piedino per elastici: in questo video sono spiegati sette modi per inserire/attaccare un elastico: in questo caso fate riferimento al minuto 4:25 del video.

Spero di essere stata chiara e di avervi dato nuove idee per creare, se avere bisogno di contattarmi scrivetemi e sarò felice di rispondervi!

Un bacione e a domani col tutorial del reggiseno!


Tutorial per cucire il reggiseno qui 

Today a long post with all the steps to sew the bikini:


We will sew a reversible bikini, so you get two different swimsuits in one.
In this first post I'll show you all the steps to sew the briefs, tomorrow I will prepare a second post about the bra.