mercoledì 21 maggio 2014

What I love - parte quarta

Ciao,
Eccoci al quarto appuntamento con What I love, iniziativa promossa dalla splendida Manu per conoscerci un po' di più.

Oggi parliamo di organizzazione.

Dovete sapere che prima della nascita di Niccolò ma anche nei suoi primi due anni di vita avevo tutto sotto controllo: sapevo esattamente cosa dovevo fare e quando dovevo farlo senza bisogno di annotare nulla, era tutto stampato a grandi lettere nella mia mente. La casa si gestiva praticamente da sola, avevo il mio lavoro, mi prendevo cura del bambino e di mia mamma che aveva seri problemi di salute, tutto senza il minimo sforzo apparente.

Poi improvvisamente il crollo, la sensazione di non avere più tempo per nulla: ho cominciato a vedere la casa che andava sotto sopra, giocattoli dappertutto che mi impedivano di tenere i pavimenti puliti, fogli sparsi per ogni dove, cose in cucina che non sapevo più dove mettere. La cosa peggiore era che, pur sapendo di avere tanto da fare, non sapevo più da dove cominciare! Non vi sto a raccontare la sensazione di frustrazione: passavo la settimana al lavoro e il sabato e la domenica a pulire e mi sembrava di essere sempre al punto di partenza.

Finché non ho scoperto un paio di gruppi su facebook che cantavano le lodi di uno strumento meraviglioso: l'agenda!!!


Mi sono sempre piaciute, chi di noi non ha decorato e personalizzato i diari di scuola in modo da renderli i "nostri" diari? Nell'era del digitale però le avevo decisamente sottovalutate!

Ora vi faccio vedere la mia agenda, molto "asciutta", senza troppi addobbi e ghirigori ma estremamente funzionale, almeno per me che ho sempre tanto da scrivere!

Calendario annuale, mi serve più che altro per il lavoro, per pianificare le ferie e i permessi per visite mediche ed esami miei e della famigliola.


Calendario mensile: segno tutti gli appuntamenti, i compleanni, le scadenze e quelle poche cose da pagare che non passano attraverso il rid bancario (se non ci fosse davvero sarebbe impossibile stare dietro a tutto)!


Calendario settimanale: ogni domenica, settimana dopo settimana, segno gli appuntamenti già fissati sul planning mensile e tutto quello che si è aggiunto in corso d'opera.


Sul fac simile del calendario settimanale ho strutturato anche il calendario per il cucito:


Infine la mia preferita, la lista dei "To Do" che preparo giorno per giorno. Ancora non riesco ad organizzarla settimanalmente, di solito la compilo il giorno prima per il giorno successivo ma per ora mi va benissimo così.


Mi piace perché ci sono i bicchieri d'acqua (io non mi ricordo mai di bere), ho segnato quanta frutta e quanta verdura consumo durante il giorno, soprattutto ho dato spazio anche agli appuntamenti quotidiani piacevoli; di certo non dimenticherò mai di prendere un buon caffè con mio marito o di passare un po' di tempo con Niccolò ma se segnassi solo i doveri sarebbe davvero troppo opprimente: diamo spazio anche alle cose belle che rallegrano la nostra quotidianità!

Ho trovato anche il piano delle pulizie settimanali, i menù settimanali, un piano per gli argomenti da trattare nel blog e un piano per la gestione del budget mensile: a queste cose sto ancora lavorando.

Tutte queste pagine si trovano gratuitamente su internet: se siete interessate all'argomento fatemelo sapere nei commenti e preparerò un post con tutti i link utili.

In quest modo sono riuscita a riprendermi il mio tempo. E voi vi sentite libere o schiave delle troppe cose da fare? Raccontatemi le vostre sensazioni, siamo in tante e aiuta a non sentirsi delle mosche bianche!

Come sempre vi invito a visitare i blog delle amiche che hanno aderito all'iniziativa:


Un abbraccio e a presto,

Piera